Visite dal primo febbraio 2017

mercoledì 25 gennaio 2017

Io "ìntimo" o "intímo"?


Gentile dott. Raso,
un amico mi ha fatto "scoprire" il suo sito, definirlo prezioso è riduttivo; l'ho messo subito tra i preferiti (è il PRIMO tra i preferiti). Ho "scoperto" anche il suo impareggiabile libro sul buon uso della lingua italiana, che ho subito scaricato dalla rete. Le scrivo per un quesito di natura ortoepica. Giorni fa ho sentito un mio conoscente dire al figlio "ti intìmo (con l'accento sulla seconda "i") di rientrare prima delle 22.00". Sono sobbalzato: la pronuncia del verbo intimare non è sdrucciola, vale a dire non ha l'accento tonico sulla prima "i"?
Grazie se avrò una sua cortese risposta.
Cordiali saluti.
Francesco P.
Ferrara
---------------
Cortese amico, il verbo intimare ha due pronunce, entrambe corrette. Una piana, "all'italiana", con l'accentazione sulla seconda "i" e una sdrucciola, "alla latina", con l'accento tonico sulla prima "i". Veda il DOP (Dizionario di Ortografia e di Pronunzia). Dimenticavo: grazie del suo apprezzamento.

Nessun commento: