sabato 16 ottobre 2021

I corrimano o i corrimani?

 Ancora una volta ─ nostro malgrado ─ dobbiamo dissentire dai linguisti Valeria Della Valle e Giuseppe Patota che nel loro "Ciliegie o ciliege?" sostengono che il sostantivo "corrimano" può restare invariato nel plurale: i corrimano o i corrimani. C'è una "legge grammaticale" che stabilisce che il plurale dei nomi composti con una voce verbale e un sostantivo maschile singolare si ottiene mutando la desinenza del secondo elemento: il parafango i parafanghi. Direte: mano non è un sostantivo maschile ma femminile e i nomi composti con un verbo e un nome femminile singolare non cambiano nel plurale. È cosí, infatti. Ma nel caso specifico mano, terminando con la "-o", desinenza tipica del maschile, si considera tale e nel plurale segue la regola su menzionata. Come "asciugamano" che nel plurale muta la "-o" in "-i": asciugamani. Il Dop, Dizionario di Ortografia e di Pronunzia, specifica chiaramente il plurale (e non l'invariabilità). Cosí la consulenza linguistica dell'Accademia della Crusca (di cui lo stesso Patota è accademico).


 

Nessun commento: