Visite dal primo febbraio 2017

sabato 22 aprile 2017

Sí, si può dire, "ma però" non è uno strafalcione


Mercoledí scorso, nel nostro intervento dal titolo «"Punti di vista" grammaticali», invitavamo gli amici lettori a diffidare delle grammatiche redatte da illustri sconosciuti, amici di editori "compiacenti". E avevamo ragione da vendere. Ci  è capitata fra le mani una di queste "grammatiche". L'abbiamo "spulciata" e... abbiamo scoperto che condanna l'espressione (correttissima, invece) "ma  però". Questo sacro testo, scritto a due mani, sostiene la tesi secondo la quale la locuzione suddetta è errata perché il "ma", congiunzione avversativa, è unito a "però", un'altra congiunzione avversativa; bisogna scegliere, quindi, nel parlare e nello scrivere, o l'una o l'altra congiunzione. Osservazione priva di fondamento perché la ripetizione delle due congiunzioni  ha soltanto una funzione rafforzativa come, per esempio, "ma pure", "ma tuttavia", "ma nondimeno"; espressioni che nessun grammatico (con la "G" maiuscola) ritiene di dover censurare. Vogliamo condannare anche il Manzoni, "principe" degli scrittori, là dove scrive «ma però c'era abbondantemente da fare una mangiatina»? E prima di lui il Divino: «... ma però di levarsi era neente» (Inferno, XXII).  Gli "autorevoli" estensori di siffatte grammatiche dovrebbero documentarsi prima di dare alle stampe testi infarciti di simili sciocchezze, ben sapendo che  circoleranno nelle scuole e i "fruitori" prenderanno per oro colato quel che leggeranno.
***
La parola, di ieri, proposta da "unaparolaalgiorno.it": displuvio.

6 commenti:

Teo ha detto...

Si potrebbe per favore sapere di quale grammatica si tratta e chi sono gli autori?

Fausto Raso ha detto...

Meglio non far loro "pubblicità", cortese Teo.

SentaScusiProf ha detto...

Le posso confermare che il ma però non si dice!! è l'unica "regola" ben nota a tutti i bambini delle elementari, ivi compresi quelli che, in cinque anni, non hanno imparato ad impugnare la penna. Spesso ne sono a tal punto convinti che non accettano ragioni.

Fausto Raso ha detto...

Per favore, SentaScusiProf, non divulghiamo simili castronerie!!!!!!

SentaScusiProf ha detto...

???
Le sto dicendo che lei ha ragione e che purtroppo le maestre sono spesso tanto convincenti che riescono ad inculcare nei discenti solo regole che non esistono

Fausto Raso ha detto...

Chiedo scusa, SentaScusiProf, non avevo... "afferrato".