Visite dal primo febbraio 2017

mercoledì 6 maggio 2015

Te, soggetto o complemento?

Il titolare del sito "Antistupri grammaticali" scrive che «Questa sezione del blog (del suo sito) nasce con l’intento di contrastare l’ondata irrefrenabile di ignoranza grammaticale e sintattica che ha investito le nuove generazioni (e non solo), soprattutto grazie all’avvento dei social network come Facebook». Peccato che sia rimasto stuprato egli stesso perché afferma che «Il pronome personale “te” è usato solo come complemento e mai come soggetto. Quindi frasi come “lo hai detto te” o “pensaci te” sai dove TE le puoi ficcare?». Sorvoliamo sulla parte volgare e invitiamo l' «antistupratore» a non diffondere "notizie linguistiche false": il pronome personale te si può adoperare - in alcuni casi specifici - anche in funzione di soggetto.

Nessun commento: