Visite dal primo febbraio 2017

martedì 6 maggio 2014

Un amore "struggevole"

Gentilissimo dr Raso,
mi diletto a scrivere racconti che non vengono pubblicati ma "dispensati" ai miei amici. Uno di questi mi ha fatto notare un errore di lessico nella mia ultima "opera". Ho scritto che i due erano appena usciti da un "amore struggevole". Avrei dovuto scrivere - secondo il mio amico - un amore struggente. Ho consultato i vocabolari in mio possesso e ho constatato, con mia somma meraviglia, che, in effetti, "struggevole" non è a lemma. A suo avviso struggevole si può considerare un neologismo per analogia con "lodevole", "ammirevole" ecc.? Può essere accettato, insomma?
Grazie e complimenti per il suo.... lodevole lavoro.
Alvaro T.
Prato
--------
Cortese amico, voglio tranquillizzarla subito. Struggevole, anche se non a lemma nei dizionari, a mio avviso si può accettare benissimo come un neologismo lessicale. Ho visto, per altro, che il termine - anche se ignorato dai vocabolari - è in uso da tempo. Clicchi qui.

***

La parola del giorno dello Zingarelli: amalgama. Interessante, in proposito, la nota d'uso di "Sapere.it".

Nessun commento: