Visite dal primo febbraio 2017

martedì 1 marzo 2016

Prendere un granchio a secco

La locuzione trattata ieri, "prendere un granchio", ci ha richiamato alla mente quest'altra, "prendere un granchio a secco". Questo modo di dire, indubbiamente poco conosciuto, e di conseguenza raramente adoperato, si usa - come spiega il lessicografo Pietro Giacchi - allorché si vuole mettere in risalto il fatto che una persona è rimasta con il dito "schiacciato" tra due corpi, in una sorta di morsa. Non vi è mai capitato, cortesi amici,  di "prendere un granchio a secco", di rimanere, cioè, con un dito schiacciato tra lo stipite e la porta? Ma vediamo come spiega  il Giacchi l'origine dell'espressione: «I granchi stanno piú spesso sott'acqua, ed allora si pigliano dalla parte di dietro senza pericolo d'offesa; ma qualora ridotti alla lor buca asciutta  mordono la mano che colà si caccia, da che abbiamo le due branche mordenti di rimpetto ai diti che s'avanzano».

***
Ancora un'altra parola corretta data, invece, come scorretta dal correttore ortografico di "Virgilio" (Sapere.it): lagrima.


Parole

Correttore ortografico



     Scrivi una o più parole  



Risultati per: lagrima

lagrima: lacrima lagriama latria lacrimai lacrimar largita largiva 


Nessun commento: