Visite dal primo febbraio 2017

venerdì 29 dicembre 2017

Treccani e DOP: diversità di vedute

Il  "su", in funzione avverbiale, si può anche accentare e non è assolutamente un errore, al contrario di quanto si legge nel sito della Treccani in "La grammatica italiana". «La grafia con accento, anche se abbastanza diffusa, è scorretta e ingiustificata, perché non c’è possibilità di confusione con omografi [...]». Il DOP, invece, è di parere diverso e chi scrive segue le sue indicazioni. Si veda qui.
 Occorre distinguere, infatti, il su preposizione dal  avverbio. Tra i due su c’è una notevolissima diversità di intonazione, di “suono” e, quindi, di... accento.
Il su preposizione è, in generale, atono: raccogli i panni su uno stenditoio; guarda su quella cima. Il su con valore avverbiale è, invece, fortemente tonico: guarda sù, verso la cima; non andare sù.
Il  avverbiale, per tanto, si può accentare per mettere in evidenza la sua "sonorità" e nessuno, docenti di lingua compresi, potrà dire che è uno strafalcione perché la linguistica lascia ampia libertà di scelta a colui che scrive.



***

Da un quotidiano in rete:

-------------------

Non siamo tra le nazioni piú vecchie del mondo, ma tra le nazioni del mondo con piú vecchi  (la differenza di significato è evidente).



***


La nostra casella di posta elettronica è sempre piú  "intasata"  dai messaggi dei nostri gentili lettori che domandano dove possono reperire il nostro libro "Un tesoro di lingua". Il volume, lo abbiamo scritto altre volte, non è in vendita (è fruibile gratuitamente collegandosi a www.nuovedirezioni.it). Il cartaceo si può richiedere, comunque, all'editore: Associazione Nazionale Cittadino e Viaggiatore  50125 FIRENZE via San Niccolò, 21
telefoni : 055 2469343 / 328 8169174
email : 
info@nuovedirezioni.it
telefax : 055 2346925



Nessun commento: