Visite dal primo febbraio 2017

venerdì 25 maggio 2018

Asma: maschile o femminile?



Da tempo linguaioli e vocabolaristi si accapigliano per stabilire il “sesso” di asma, quel termine medico che indica una condizione morbosa contraddistinta da intensa difficoltà respiratoria. Un asma o un’asma? Maschile o femminile? Alcuni dizionari, seguendo la norma secondo la quale i sostantivi che finiscono in “-a” sono, nella maggior parte dei casi, di genere femminile, si schierano recisamente per il femminile, appunto; altri, salomonicamente, sono per il genere “bisex”; altri ancora sono decisamente per il maschile. Noi propendiamo per questi ultimi. Per un motivo semplicissimo: buona parte dei sostantivi di derivazione greca, quelli che finiscono in “-ma” e in “-ta”, sono di genere maschile. Abbiamo il poema, il tema, il pianeta, il teorema, il dramma e… l’asma. Asma, quindi, derivando dal greco “àshma” (respirazione faticosa) “dovrebbe” essere solo maschile. Ci meravigliamo moltissimo del fatto che ancora non ci sia capitato di leggere un plurale “le asme”: coloro che sostengono la “femminilità” del sostantivo dovrebbero, coerentemente, dire e scrivere “le asme” e non come correttamente è e deve essere gli asmi (o gli asma).  Ma non mettiamo limiti alla Provvidenza…



***

Che onta!

Questo sostantivo femminile (onta) significa, propriamente, "vergogna", "dispetto" e simili. Viene dal francese "honte", a sua volta dal tedesco "haunitha" (dileggio, beffa): ha vinto a "onta" dei suoi avversari. Quando manca l'idea della vergogna, del dileggio, del dispetto il suo uso non è "legittimo". È improprio (ma sarebbe meglio dire errato), quindi, adoperare questo termine - come fanno alcuni - nel significato di "nonostante": sono uscito a "onta" della pioggia. Si dirà, correttamente, "nonostante" la pioggia.

***

La moglie e la signora
Come sta sua moglie? Come sta la sua signora? Quando il sostantivo signora è preceduto da un aggettivo possessivo ed è adoperato in luogo di moglie richiede tassativamente l'articolo. Se occorre abbreviarlo la sola forma corretta è sig.ra

Nessun commento: