Visite dal primo febbraio 2017

mercoledì 21 marzo 2018

Terraferma e nocepesca: quale plurale?


Ecco altri due nomi composti il cui plurale è oggetto di "discordia" tra i vocabolaristi: terraferma e nocepesca. Consigliamo di seguire le norme grammaticali e di "snobbare" i vocabolari che non le rispettano, quindi, correttamente: terreferme e nocepesche. Il primo è composto di un sostantivo e di un aggettivo, e i nomi cosí formati al plurale mutano entrambi: cassaforte/casseforti; roccaforte/roccheforti; terraferma/terreferme. Il secondo, nella forma plurale, muta solo la desinenza del secondo elemento perché è composto di due sostantivi dello stesso genere: cassapanca/cassapanche; madreperla/madreperle; nocepesca/nocepesche. Entrambi i vocaboli si possono scrivere anche in grafia analitica (due parole), in questo caso - ci sembra ovvio - nella forma plurale si "comportano" normalmente. Per alcuni dizionari terraferma si usa solamente nella forma singolare...

***

La parola proposta da questo portale: accapacciare. Verbo: avere (o far venire) il mal di testa. Si veda anche qui.

Nessun commento: