Visite dal primo febbraio 2017

sabato 31 marzo 2018

Essere una mosca senza testa


Il modo di dire che avete appena letto - probabilmente sconosciuto ai piú perché non di uso corrente - si tira in ballo quando si vuol mettere in evidenza la "sconclusionaggine" di una persona perché agisce senza uno scopo preciso, senza una meta da raggiungere. L'espressione fa riferimento a una mosca che privata della testa si agita ancora per qualche minuto, con movimenti sconclusionati. Di qui, appunto, il modo di dire.

***

La parola proposta da questo portale, ripresa dal GDU (De Mauro): idolopeia. Figura retorica con la quale l'autore fa parlare o agire un morto celebre o un fantasma.

Nessun commento: