Visite dal primo febbraio 2017

lunedì 27 febbraio 2017

Quante zeta/zete?


Cortese dott. Raso,
dall'inserto culturale "Robinson" del quotidiano "la Repubblica" sono venuta a conoscenza del suo blog, che ho subito visitato e messo tra i preferiti: è una miniera di curiosità linguistiche e di "suggerimenti" grammaticali non riportati nelle grammatiche scolastiche. Ne approfitto subito per porle una domanda. Come faccio a sapere quando una parola si deve scrivere con due zeta e quando con una? Quando scrivo sono presa spesso da questo dubbio. Confido in una sua cortese e sollecita risposta.
Con i migliori saluti.
Giuseppina A. 
Pesaro
------------------
Gentile Giuseppina, lo stesso quesito mi fu posto - tempo fa - da un altro lettore. Può trovare la risposta cliccando qui.
***
Batticuore - non è un sostantivo invariabile (Treccani), si pluralizza normalmente: il batticuore, i batticuori.
Bazooka e bazuka - il primo termine indica un'arma anticarro, il secondo l'asta metallica sulla quale si monta la cinepresa.
Be' - forma "apocopata" dell'avverbio bene, adoperata nelle esclamazioni e nelle interrogazioni, si scrive con l'apostrofo, meno bene con l' h finale: be', come è andato l'esame?

Nessun commento: