Visite dal primo febbraio 2017

mercoledì 2 novembre 2016

Una "svista" accademica


 Dal sito dell'Accademia della Crusca:



Dalla collaborazione dell'Accademia della Crusca con "La Repubblica" è nata la collana di libri "L'italiano. Conoscere e usare una lingua formidabile". Ogni volume affronta un argomento particolare, dalla grammatica alla lingua della rete, dalla storia dell'italiano al rapporto tra lingua e dialetti.

La collana ha un taglio divulgativo ed è rivolta a un largo pubblico: lo scopo delle pubblicazioni è quello di esplorare le potenzialità della nostra lingua e fornire ai lettori strumenti per usarla nel modo più consapevole. Ogni volume è arricchito da una sezione finale dedicata a giochi di carattere linguistico.



-----------------------

Siamo veramente stupiti e non crediamo ai nostri occhi. È possibile che i redattori dell'Accademia non sappiano che il verbo "arricchire" si costruisce con le preposizioni "di" o "con"? La frase corretta, quindi, avrebbe dovuto recitare: «Ogni volume è arricchito DI/CON una sezione finale dedicata a giochi di carattere linguistico».


***


La parola proposta da questo portale e non a lemma nella quasi totalità dei vocabolari dell'uso: sarcologia. Sostantivo femminile. Branca dell'anatomia umana che si occupa dello studio dei muscoli e delle parti molli del corpo. È composto con "sarco" (carne, muscolo) e "logia" (discorso, studio).

1 commento:

Anonimo ha detto...

In relazione ad un termine "giornalistico" in questi giorni ricorrente, volevo farle una domanda. E' giusto,non intendo grammaticalmente, associare la parola "deportati" (termine criminalista) alle popolazioni terremotate? Non trova che sia più consono il termine "evacuati" (termine temporale)? Forse che il dente non più duole? https://www.youtube.com/watch?v=-8peS3W2mQk