Visite dal primo febbraio 2017

giovedì 27 ottobre 2016

Scilaccare


 Segnaliamo un verbo ignorato da quasi tutti i vocabolari che abbiamo consultato; quelli che lo mettono a lemma lo marcano come toscanismo: SCILACCARE. Eppure è “messo in atto” da coloro che praticano la scherma e dai fanciulli che con la riga si colpiscono a vicenda. Il verbo significa, infatti, “colpire con la scilacca”. E anche dare un colpo di frusta e simili. Ma cos’è la scilacca? Diamo la ‘parola’ a Ottorino Pianigiani e al Tommaseo-Bellini.
***
Alfine e al fine
Si presti attenzione a questi due termini ché cambiano di significato a seconda della grafia. In scrizione univerbata (una sola parola) è un avverbio e sta per "finalmente", "infine", "alla fine": Giulio, dopo tanta reticenza, alfine (finalmente) ha deciso di dire come stanno le cose. In grafia analitica (due parole) vale "allo scopo di": ti scrivo al fine (allo scopo di) di metterti al corrente della decisione presa.
***
Prefiggiamo e prefissiamo: è indifferente?
La "parola" all'Accademia della Crusca.

Nessun commento: