Visite dal primo febbraio 2017

sabato 17 settembre 2016

Il pànico e il paníco

Ecco un sostantivo che muta di significato (e di plurale) a seconda della posizione dell'accento: panico. Quando quest'ultimo cade sulla "a" (pànico) il termine sta per "paura", "terrore" e simili e nel plurale muta la "o" in "i": panici. Se l'accento cade, invece, sulla "i" (paníco) il vocabolo indica il "becchime per uccelli da gabbia" e nella forma plurale prende la desinenza "-chi": paníchi. Per la "provenienza etimologica" si veda qui e qui.

***

La parola proposta da "unaparolaalgiorno.it": cireneo.

Nessun commento: