Visite dal primo febbraio 2017

venerdì 10 giugno 2016

Spezzare una lancia

Pregiatissimo dott. Raso,
ho scaricato il suo prezioso libro "Un tesoro di lingua"; è veramente un tesoro da custodire con cura perché dà alcune informazioni linguistiche che non sempre si trovano nei normali testi grammaticali come, per esempio, la differenza tra "defatigante" e "defaticante". Io finora ho sempre detto "defatigante", non sapendo di affermare il contrario di ciò che intendevo dire. Nel suo libro tratta anche alcuni modi di dire, ne approfitto per chiederle, cortesemente, donde proviene la locuzione "spezzare una lancia". Grazie in anticipo se avrà la bontà di rispondermi e complimenti per il suo encomiabile lavoro in difesa della nostra cara lingua italiana.
Cordiali saluti.
Rossano V.
Treviso

---------------
Cortese Rossano, il modo di dire completo cui lei allude è "spezzare una lancia a favore di qualcuno" e significa perorarne la causa, parlare in sua difesa di fronte a chi lo attacca. L'espressione fa riferimento ai tornei cavallereschi dove i cavalieri erano sempre pronti a battersi per difendere l'onore di qualcuno, ma soprattutto per difendere una dama. Il primo scontro avveniva con le lance che, molto spesso, si spezzavano al primo impatto.
***
La parola proposta, che non tutti i vocabolari attestano perché ritenuta desueta, è: equite. Sostantivo maschile che vale "cavaliere", viene dal latino "equite(m)", da "equus" (cavallo).

Nessun commento: