Visite dal primo febbraio 2017

sabato 11 giugno 2016

Somigliare, assomigliare, rassomigliare

I tre verbi sopra menzionati sono interscambiabili, come possiamo leggere in un bell'articolo di Paolo D'Achille (Crusca). Noi aggiungiamo, sommessamente, che si possono adoperare transitivamente e intransitivamente; possiamo dire, per tanto, che Giuseppe somiglia tutto suo padre o che Luigino somiglia tutto a suo fratello.

***
La parola che portiamo all'attenzione dei lettori è: salmata. Sostantivo denominale femminile che sta per "discorso lungo e noioso". Derivato da salmo con l'aggiunta del suffisso "collettivo" -ata.

Nessun commento: