Visite dal primo febbraio 2017

sabato 13 febbraio 2016

La dessiografia

La parola proposta da questo portale: dessiografia. È la scrittura che va da sinistra verso destra.
E quella segnalata, ieri, da "unaparolaalgiorno.it": badare.


***

Il cammello evangelico

Forse non tutti sanno che quanto si legge nel Vangelo di San Matteo «È più facile che un cammello passi dalla cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei Cieli», il cammello non c’entra nulla. In realtà San Gerolamo, che tradusse dal greco al latino il testo, interpretò il termine kamelos  come cammello, mentre l'esatto significato è grossa fune utilizzata per l'attracco delle navi. Il senso della frase resta ugualmente lo stesso, ma acquista molta più consistenza.

2 commenti:

Ines Desideri ha detto...

Caro dottor Raso,
poiché si parla di grafia, mi permetta di segnalare la scrittura "bustrofedica".

Dal greco "boustrophedon" - "bous" (bue) e "strephein" (volgere) - si tratta di una "antica scrittura in cui la sequenza dei segni procedeva, riga dopo riga, alternativamente da sinistra a destra e da destra a sinistra, oppure dall'alto in basso e dal basso in alto, seguendo un percorso simile a quello tracciato sul campo dall'aratro." (dizionario Hoepli).

Un esempio di grafia bustrofedica è offerto da Leonardo Da Vinci, i cui scritti sono stati oggetto di numerosi studi e di specifiche teorie.
Inizialmente si riteneva che la particolarità della sua grafia fosse l'espediente di un uomo geniale desideroso di rendere più riservati i propri scritti.
Secondo studi più recenti, invece, sembra che Leonardo fosse affetto da dislessia.

Cordiali saluti
Ines Desideri

Fausto Raso ha detto...

Gentilissima Ines,
i suoi contributi sono sempre preziosi.
Grazie di cuore
FR