Visite dal primo febbraio 2017

venerdì 18 settembre 2015

Avere il cervello in pappa

Il modo di dire che avete appena letto è di uso prettamente familiare e si riferisce a una persona stanca che, in quanto tale, non riesce piú a "usare" la propria intelligenza. Hanno il "cervello in pappa", insomma, coloro che - per i motivi piú disparati - hanno perso la lucidità mentale, il buon senso e la capacità di giudizio. La locuzione ci dà l'immagine di un cervello ridotto in poltiglia che avendo perso la sua "consistenza naturale" ha perso anche e soprattutto la sua funzionalità, ma non rasenta, per carità, l'idiozia. Si adopera anche nelle varianti "avere il cervello in marmellata" e "avere il cervello in acqua". E a proposito di stanchezza, cui fa riferimento l'espressione, come non ricordare la locuzione "sentirsi a pezzi", essere, cioè, molto stanchi, sfiduciati e simili? Il modo di dire - va da sé - non abbisogna di spiegazioni: la persona stanca "sente" - in senso figurato - che i suoi "pezzi" (le varie parti del corpo) stanno per... andare (o sono) in pezzi.

***

La parola proposta da "unaparolaalgiorno.it": giostra.

Nessun commento: