Visite dal primo febbraio 2017

martedì 17 giugno 2014

Portar polli

Ci piacerebbe sapere quanti lettori - loro malgrado - hanno portato dei polli a qualcuno, hanno, cioè, favorito intrighi d'amore; si sono prestati, insomma, nel tenere i "contatti" tra due amanti. Questo è, infatti, il senso figurato della locuzione, anche se poco conosciuta. E i polli cosa hanno che fare con i convegni amorosi? Carlo Battisti, glottologo scomparso, fa derivare la locuzione dal francese "poulet", diminutivo di "poule", gallina, donde "biglietto amoroso" perché questo 'biglietto', dalle punte piegate, ricorderebbe le ali di una pollastra.

***

Un errore nel dizionario di Vincenzo Ceppellini?

Secondo il predetto dizionario la pronuncia "diàtriba" (con l'accentazione sulla "a") è errata. Si deve dire "diatríba". Di parere completamente opposto il DOP, Dizionario d'Ortografia e di Pronunzia. Chi ha ragione? Secondo lo scrivente, il DOP.

Nessun commento: