Visite dal primo febbraio 2017

lunedì 22 luglio 2013

Onde...


L'argomento - se non cadiamo in errore - è stato già trattato, lo riproponiamo dando la "parola" al linguista Luciano Satta (noi siamo stati contestati, sempre se ricordiamo bene e non ci confondiamo).
"I grammatici sconsigliano l'uso di 'onde' con l'infinito, così caro alla lingua dei burocrati; e conviene ascoltarli, se non altro perché la parola è bruttina e ce ne hanno riempito la testa i classici. La sostituzione è sempre possibile con un semplice 'per': 'onde' ottenere, 'per' ottenere. Ma proprio 'onde ottenere' si legge in Berto con un 'onde potere andare'; e Landolfi ha 'onde raggiungere' ".

 

Nessun commento: