Visite dal primo febbraio 2017

giovedì 13 giugno 2013

«La» carcere?

Esimio dott. Raso,
un quesito telegrafico: è corretto "la" carcere? Io ho sempre detto "il" carcere, con il plurale "i" carceri.
Grazie della sua attenzione.
Con viva cordialità
Demetrio S.
Carbonia
--------------
Cortese Demetrio, nell'uso comune carcere è maschile nel singolare e tassativamente femminile nel plurale: "il" carcere, "le" carceri. Non si può considerare errata, però, la forma femminile anche nel singolare. Ho trattato l'argomento in un mio vecchio intervento sul "Cannocchiale".

http://faustoraso.ilcannocchiale.it/2008/01/22/la_carcere.html

PS. Se consulta un qualsivoglia vocabolario dell'uso vedrà , quindi, che "carcere" nel singolare viene attestato come un "ermafrodito" (può essere sia maschile sia femminile).
Interessante la nota d'uso di "Sapere.it" (De Agostini):
«Il nome carcere è maschile, ma anticamente, e ancora oggi a volte in un linguaggio letterario, veniva usato al femminile (la carcere), forse per attrazione del suo sinonimo prigione, anch’esso femminile. Il plurale è invece femminile (le carceri); il maschile i carceri può essere usato in riferimento a singoli edifici (la costruzione di due nuovi carceri)».
Personalmente, però, preferisco il femminile plurale anche in riferimento a singoli edifici.

Nessun commento: