Visite dal primo febbraio 2017

sabato 5 gennaio 2013

Il «per» concessivo

Il linguista Luciano Satta consiglia un uso parco del cosí detto per concessivo. «Il tipo sintattico "per" + aggettivo + verbo al congiuntivo ("Per ricco che tu sia") è assai frequente. Non diremo di condannarlo del tutto, ma è consigliabile non abusarne. Alcuni esempi. "Odiava... quel figuro, 'per biondo che fosse' (Gadda); " 'Per dura che fosse la vita' di quella gente..." (Cassola); " 'Per tremende che fossero' le verità" (Pratolini); "L'acqua, 'per profonda che sia...' " (Moravia); (...). E c'è anche l'esempio autorevole del filologo Giorgio Pasquali:
" 'Per straniera che sia' la parola..."». A nostro modestissimo avviso crediamo che coloro che amano il bel parlare e il bello scrivere... 

Nessun commento: