Visite dal primo febbraio 2017

venerdì 2 novembre 2012

Scartare...

Gentilissimo dott. Raso,
la ringrazio veramente di cuore per la sua esaustiva risposta circa l’uso del participio passato “cociuto”. C’è sempre da imparare. Grazie ancora. Approfitto della sua non comune squisitezza per un altro quesito. Il verbo scartare significa, come si sa, “togliere la carta”, “togliere l’involucro” e simili. Si usa anche nel significato di “allontanare”, “mettere da parte”, “ricusare”, “accantonare”. In queste ultime accezioni cosa ha a che vedere la carta con il verbo in questione?
Grazie in anticipo e molte cordialità.
Eugenio T.
Savona

-----------------

Cortese amico, grazie, innanzi tutto, delle sue belle parole. Scartare nell’accezione di accantonare e simili sembra provenga dal gioco delle carte. Preferisco, però, che le “risponda” il linguista Ottorino Pianigiani. Clicchi su:
 http://www.etimo.it/?term=scartare&find=Cerca



Nessun commento: