venerdì 23 novembre 2012

La muridofobia



Cortese dott. Raso,
la ringrazio vivamente per la sollecita risposta circa la corretta pronuncia del presente indicativo del verbo additare. Approfitto della sua squisita e non comune disponibilità per un altro quesito. Mia moglie non vuole mai scendere in cantina perché, dice, è invasa dai topi. Esiste un termine atto a indicare la paura per i topi? I vocabolari non mi sono stati di aiuto. Confido in lei.
Grazie se anche questa volta soddisferà la mia curiosità.
Cordialmente
Luigi P.
Ferrara

------------

Cortese amico, ha perfettamente ragione, il termine che lei desidera conoscere non è registrato nei vocabolari (quelli in mio possesso, per lo meno). Il vocabolo, comunque, esiste: MUSOFOBIA o MURIFOBIA o MURIDOFOBIA (dal latino 'mus, muris') o SURIFOBIA, quest’ultimo termine, dal ‘sapore’ barbaro, è tratto dal francese ‘souris’.

Veda anche questo collegamento: http://www.fobie.org/Musofobia.html  

3 commenti:

il puntiglioso ha detto...

Caro dott. Raso,
è vero: da lei si apprende sempre qualcosa. Ero convinto che la paura (o la ripugnanza) verso i topi si chiamasse "topofobia".
Con stima

Fausto Raso ha detto...

Cortese puntiglioso,
la "topofobia" non ha nulla che vedere con i topi. È termine composto con il greco "topos" (luogo) e significa "paura di trovarsi in determinati luoghi", come si evince dal Treccani:
s. f. [comp. di topo- e -fobia]. – In psichiatria, genericam., timore ossessivo nei confronti di determinati luoghi o ambienti: sono forme di topofobia l’agorafobia, la claustrofobia, l’acrofobia.

Cordialmente
FR

Ines Desideri ha detto...

Caro Dottor Raso,
mi ha preceduta: ero sul punto di intervenire a questo proposito.
Così "topofilia" non significa "predilezione, simpatia, culto" (dal greco "philo") per i topi, bensì "attaccamento morboso per un luogo o un ambiente" (Devoto Oli).

Troviamo l'elemento "topo" (genericamente "luogo"), di origine greca, in altri vocaboli:
- "topografia" (rappresentazione grafica, su un piano, di una determinata zona di terreno, di estensione ridotta...)
- "topologia" (lo studio del paesaggio dal punto di vista morfologico)
- "toponimia" (sinonimo poco comune di "toponomastica", lo studio scientifico dei nomi dei luoghi, considerati nella loro origine e significato, nella pronunzia, nell'uso).

Cordiali saluti
Ines Desideri