Visite dal primo febbraio 2017

domenica 21 ottobre 2012

Ad alcuni la fortuna capita dormendo

Chissà quanti amici blogghisti vorrebbero che questo modo di dire “prendesse corpo” anche per loro.  L’espressione, di origine francese, non abbisogna assolutamente di spiegazioni tanto è intuitivo il significato: molte persone hanno tutto ciò che desiderano senza la minima fatica, senza muovere un dito, come usa dire. La locuzione – probabilmente non molto conosciuta – è tratta da un episodio che alcuni autori attribuiscono a Enrico III, altri a Luigi XI. Un giorno il sovrano (Enrico III? Luigi XI?) entrato nella chiesa di Nostra Signora di Aléry per assistere ai Vespri, fu avvicinato da un invadente prelato, che chiedeva benefizi. Il re, seccatissimo di quell’invadenza, si guardò attorno e notò un prete che dormiva tranquillamente in un angolo della chiesa. Il sovrano, a quella vista, chiamò uno del suo seguito e ordinò che fosse concesso quanto aveva chiesto il prelato a quel pretino, che nulla aveva preteso, ovviamente, perché dormiva.

Nessun commento: