Visite dal primo febbraio 2017

sabato 1 settembre 2012

È proprio uno scanfardo...








Cortesi amici blogghisti, quando siete adirati con qualcuno e volete offenderlo - senza che la “vittima” se ne renda conto - chiamatelo pure scanfardo. Il termine, non attestato nei comuni dizionari dell’uso, sta per ‘birbante’, ‘mascalzone’,’delinquente’ e simili. È un vocabolo, insomma, che si adopera quando si vuole ingiuriare qualcuno, come si può leggere nel vocabolario degli Accademici della Crusca (http://books.google.it/books?id=Qe89AAAAYAAJ&pg=PA496&lpg=PA496&dq=%22scanfardo%22&source=bl&ots=SLaw-oRUTU&sig=hpw4mPWcU2gbqUaUA2rZ-i3TKng&hl=it&sa=X&ei=lwpBUPjpJe314QTK34DADg&ved=0CDYQ6AEwAQ#v=onepage&q=%22scanfardo%22&f=false ) e in altre pubblicazioni. È un vero peccato che sia snobbato dai lessicografi. Purtroppo, e ci dispiace veramente, non siamo in grado di risalire all’etimologia.

Nessun commento: