Visite dal primo febbraio 2017

lunedì 13 agosto 2012

Inoltrare? Meglio "inoltrarsi"







Checché ne dicano i vocabolari, lasciamo il verbo ‘inoltrare’ al solo linguaggio burocratico: la pratica è stata inoltrata all’ufficio competente. Noi, che amiamo il bel parlare e il bello scrivere, useremo il verbo suddetto, correttamente, solo nella forma intransitiva pronominale: inoltrarsi: ieri mi sono inoltrato nel bosco. Inoltrarsi cosa significa, infatti, se non ‘proseguire verso l’interno’, ‘andare oltre’? Per quanto attiene al linguaggio burocratico, si potrebbe ovviare all’ “errore” sostituendo ‘inoltrare’ con altri verbi che fanno alla bisogna: inviare, spedire, sottoporre, trasmettere, presentare ecc. Ma tant’è.

http://www.etimo.it/?term=inoltrare&find=Cerca

Nessun commento: