Visite dal primo febbraio 2017

giovedì 28 giugno 2012

Il «lei» di cortesia







Gentilissimo dott. Raso,
quando si dà del “lei”, che è un pronome femminile, gli aggettivi vanno accordati al femminile anche se ci si riferisce a un uomo? Per esempio: Giovanni, lei è veramente simpatica. A me suona male quel “simpatica” perché si riferisce, appunto, a un uomo. Le cose stanno proprio in questi termini? Può farmi un po’ di chiarezza?
Grazie e cordialità
Federico M.
Pavia
---------------
Cortese amico, “le cose non stanno proprio in questi termini”, per usare le sue parole. L’argomento è stato trattato sul “Cannocchiale”. Veda questo collegamento:


http://faustoraso.ilcannocchiale.it/2007/03/21/il_lei_allocutivo.html

Nessun commento: