Visite dal primo febbraio 2017

mercoledì 16 maggio 2012

La zozza e la ladra


Ci sembra interessante portare all’attenzione degli amici blogghisti, che seguono queste noterelle, il significato ‘nascosto’ di due parole di uso comune: zozza e ladra. Il primo termine, variante dialettale romanesca di sozza, sudicia, ha anche il significato di ‘miscela di liquori scadenti e forti’: ho ordinato un liquore e mi hanno servito una zozza. Il secondo termine, il cui significato primario è noto a tutti, ha anche l’accezione di tasca, quella interna della giacca: mi raccomando, Pasquale, quando sei sull’autobus accertati che la ladra sia chiusa bene. I lettori toscani dovrebbero conoscere entrambi i termini essendo particolarmente in uso nella loro regione.
Leggiamo dal Treccani: «żòżża s. f. [alteraz. pop. di suzzacchera], tosc. –
Bevanda composta da una mescolanza di liquori di qualità scadente: E z. ancora! e z. ancora! un gocciolo Ancor di questa manna (Carducci); un bicchierino di zozza, con cui annaffia il primo boccon di pane della giornata (Bacchelli); anche, minestra acquosa e cattiva, brodaglia: una z. disgustosa».
«Ladra s. f. [femm. di ladro]. – Oltre che riferito, nel sign. proprio, a donna che ruba (è una l.; e come agg., una commessa, una cassiera l.), ha, nell’uso toscano, i seguenti sign. estens.:
a. Tasca interna dell’abito maschile (o anche del soprabito e sim.), spec. quella dalla parte del petto dove generalmente si tiene il portafoglio.
b. Tasca posteriore della giacca del cacciatore, spesso foderata di tela impermeabile, destinata a contenere la selvaggina uccisa».


* * *

Il/la sottoscritto/a ... 'chiedo'

Il modulo da compilare e presentare all'Ordine dei giornalisti della Campania per l'iscrizione all'elenco professionsti contiene un errore da emendare. Lo abbiamo fatto notare all'Ordine, ma siamo stati ignorati. "Chiedo" va corretto in 'chiede' perché il soggetto è di terza persona (il sottoscritto). Quindi: 'Il sottoscritto/a chiede' oppure 'io sottoscritto/a chiedo'.

Si veda questo collegamento:

http://www.odg.campania.it/resources/doc/Mod_Professionisti.pdf




Nessun commento: