Visite dal primo febbraio 2017

lunedì 9 aprile 2012

Giudizialmente e giudiziariamente

Sí, lo sappiamo già, quanto stiamo per scrivere ci attirerà gli strali di molti linguisti, veri e improvvisati. Vogliamo parlare di un avverbio inesistente, o meglio attestato solo dal GRADIT: giudiziariamente. A nostro modo di vedere questo avverbio andrebbe adoperato in luogo di giudizialmente per tutto ciò che concerne gli atti giudiziari: quell’individuo ha ottenuto tutto ciò giudiziariamente, vale a dire per via giudiziaria. Riservando l’altro avverbio, giudizialmente, alle cose riguardanti il senno, il discernimento, la prudenza, il modo di agire: quel giovane, da quando lo conosco, si è sempre comportato giudizialmente, cioè con assennatezza. Stranamente, però, non tutti i vocabolari attestano l'unico avverbio riconosciuto ufficialmente: giudizialmente.

Nessun commento: