Visite dal primo febbraio 2017

mercoledì 11 aprile 2012

Alludere e illudere


Alcune persone – può sembrare incredibile – ritengono che i verbi alludere e illudere siano l’uno sinonimo dell’altro e li adoperano, quindi, indifferentemente rendendo ciò che scrivono pressoché incomprensibile. Hanno, invece, un significato totalmente diverso. Il primo, leggiamo dal vocabolario Gabrielli in rete, vale «Accennare a qualcuno o a qualcosa senza farne espressa menzione: a chi volevi a. con quel gesto?; dicendo questo non alludo a niente e a nessuno». Il secondo, illudere, sta per «Ingannare facendo credere, sperare ciò che non è o che non può essere: lo illude con mille promesse; se non la ami, perché la illudi?». C’è, però, a nostro avviso, un motivo nascosto per cui i suddetti verbi vengono confusi, e ce lo fa ‘scoprire’ Ottorino Pianigiani cliccando sui collegamenti in calce.

http://www.etimo.it/?term=alludere&find=Cerca

http://www.etimo.it/?term=illudere&find=Cerca

PS.: come avete visto, entrambi i verbi provengono dal latino ludere, giocare, scherzare.

Nessun commento: